Nuvoloso

23°C

Torre Santa Susanna

Nuvoloso

Umidita' 56%

Vento 22.53 km/h

HOT NEWS

RICONOSCIMENTO ALL’UOMO DELL’ONORE AL MERITO

Quando ho avuto l’onore di conoscere il Comandante di Stazione con cui in quel periodo mi sono
spesso confrontato per motivi connessi con il mio impegno giornalistico, non avrei immaginato
quanto questo avrebbe inciso positivamente nella mia vita. Oltre a rivolgermi a lui per la ragione
appena menzionata, sempre su direttiva dei suoi superiori, come il regolamento impone, il
Maresciallo “ragazzino” è stato per molti un vero punto di riferimento in varie situazione in cui era
richiesto il suo intervento. Nel maresciallo Francesco Lazzari posso inoltre attestare, per quanto mi
riguarda, di aver trovato un fratello maggiore, un amico e persino un padre a cui affidare anche le
confidenze personali. Devo a lui qualche “piccolo” successo della mia vita come l’iscrizione
all’ordine dei giornalisti in qualità di pubblicista e molto altro. Sono sempre stato pronto a spezzare
una lancia in suo favore, soprattutto di fronte alle ripetute maldicenze di suoi subalterni i quali, da
una parte si servivano di me per i loro interessi, dall’altra erano sempre pronti a malignare.
Nonostante questi episodi spiacevoli, che egli mi invitata a non prendere troppo in considerazione,
ho di continuo avviato richieste di encomi. Per molti è stato un maresciallo scomodo – cosa che lo
ha molto penalizzato - semplicemente perché è stato un pubblico ufficiale ligio al proprio dovere, a
sevizio della patria e, nello specifico, della cittadinanza torrese, coerente con quanto gli imponeva la
gloriosa Arma dei Carabinieri. La giunta del sindaco Galasso ha per questo voluto concedere al
Luogotenente Francesco Lazzari la cittadinanza onoraria, ma ha poi dimenticato di notificargli
l’attestato ufficiale. Alla fine, in seguito alla riuscita di un misterioso inciucio, i superiori lo hanno
in ogni caso trasferito da Torre. Da allora, la stazione dei Carabinieri di via Oria non ha avuto pace:
un susseguirsi continuo di comandanti fino alla decisione estrema di ridurre a quattro unità il
personale dipendente. Delle qualità encomiabili del nostro Luogotenente si è accorto persino il
Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che in occasione della Festa della Repubblica di
quest’anno, gli ha concesso l’onorificenza di Cavaliere. Provato da un vile attentato per mano della
Sacra Corona, non ha mai smesso di adempiere al suo dovere; né il crimine organizzato né le
maldicenze sono riusciti a spezzarlo. L’onore al merito gli è dovuto di rigore da quella parte onesta
della comunità di Torre Santa Susanna a cui egli è rimasto legato da grande affetto. Riportiamo una
foto che lo ritrae insieme alla sua famiglia: con sua moglie Sylvia, il figlio David con la fidanzata e
la figlia Denise con il fidanzato. A nome della redazione della
La Voce A Sud
e del suo legale
rappresentante l’Avv. Raffaele Missere, giungano al sottufficiale dell’ONORE AL MERITO gli
auguri più sinceri per la nomina.

 

loading...

Free Joomla! template by L.THEME