Parzialmente nuvoloso

23°C

Torre Santa Susanna

Parzialmente nuvoloso

Umidita' 87%

Vento 22.53 km/h

HOT NEWS

Genitori maltrattati e aggrediti dai figli: una denuncia e un allontanamento

Lei maltrattava la madre. Lui ha picchiato il padre con il coltello. Due nuovi casi di violenza domestica sono stati scoperti dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi, nell’ambito di die diverse indagini.

Torre santa Susanna, i militari della locale stazione hanno dato esecuzione  “all’ordinanza di applicazione di misura coercitiva personale dell’ allontanamento da casa familiare” emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Brindisi, nei confronti di una 34enne del posto, responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate nei riguardi della madre. 

Il provvedimento è scaturito a seguito della querela sporta dalla madre 60enne, nella quale si faceva riferimento a tutta una serie di episodi di violenza fisica e psicologica commessi in un arco temporale che va dal 2016 al 2018. 

I comportamenti dell’indagata nei confronti della madre,  da quanto appurato dagli investigatori, ,si sono concretizzati nella pronuncia di epiteti ingiuriosi offensivi della dignità della persona, nonché umiliazioni di ogni tipo come gettare del cibo sul pavimento intimando alla madre di pulire, nonché sputi, lancio di oggetti, ed altro. E quando la donna esasperata dai comportamenti violenti della figlia è scoppiata in lacrime, è stata  minacciata qualora avesse denunciato i fatti ai carabinieri. Episodi di gravità inaudita si sono susseguiti, ed anche  aggressioni fisiche, quali morsi, tirate di capelli, o il lancio sul volto di un piatto di minestra  che ha provocato alla vittima un trauma contusivo del volto  con escoriazione del naso. 

Carovigno, invece, i carabinieri del Norm della compagnia di San Vito dei Normanni hanno denunciato a piede libero il 42enne C.D.P., del posto, per lesioni personali.  Il movente del gesto è ascrivibile a piccoli screzi di natura personale, che in qualche circostanza  sfociano in comportamenti penalmente censurabili. Nella circostanza il 42enne  ha aggredito il padre, non convivente, di 74 anni, con un bastone. A seguito di tale episodio entrambi si sono recati nel pronto soccorso  dell’ospedale di Ostuni per farsi medicare le lesioni superficiali che si sono inferte. Tutti e due hanno avuto pochi giorni di prognosi.

 

loading...

Free Joomla! template by L.THEME