Parzialmente nuvoloso

21°C

Torre Santa Susanna

Parzialmente nuvoloso

Umidita' 74%

Vento 27.36 km/h

HOT NEWS

Maturità 2019 2 prove scritte invece di 3

Come preannunciato è stata pubblicata la riforma degli esami di maturità. Riporto, in sintesi, le novità della normativa.
Due prove scritte invece di tre, più l’esame orale.
-Più attenzione al percorso svolto nel triennio dai ragazzi
- Punteggio maggiore assegnato al credito
-Griglie nazionali per la valutazione delle prove scritte
Sono alcune novità dell’esame di Stato conclusivo della scuola secondaria di secondo grado, illustrato nella circolare che il Ministero dell’Istruzione, giovedì 4 Ottobre ha inviato alle scuole per dare una visione chiara ai docenti e studenti.
Il Ministro Marco Bussetti sottolinea che alle prime indicazioni operative ne seguiranno altre. Gli insegnanti e le commissioni si formeranno, e attraverso canali di comunicazione del Ministero, si rivolgerà anche alle famiglie, per stare al fianco della scuola e di chi deve affrontare tale prova, per fornire i chiarimenti necessari. Si rivolge direttamente ai ragazzi dicendo: ”Se avete domande fatevi avanti, risponderemo ai vostri dubbi”.
REQUISITI DI ACCESSO PER GLI ESAMI
L’Alternanza Scuola Lavoro e le Invalsi non avranno più una valenza propedeutica all’esame.
Con la nuova riforma, per poter essere ammessi alle prove bisogna:
Aver frequentato almeno ¾ delle ore previste
Avere 6 in ogni disciplina
Avere la sufficienza nel comportamento
PROVE D’ESAME
PRIMA PROVA ITALIANO
Servirà per accertare le competenze, la padronanza linguistica e la capacità critica e espressiva.
I maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra 7 tracce correlate a 3 tipologie di prove, in ambito economico-tecnologico-filosofico-scientifico-storico-letterario-artistico-sociale.
Le 3 tipologie
Tipologia A prevede 2 tracce (analisi del testo)
Tipologia B prevede 3 tracce (analisi + produzione di un testo argomentativo)
Tipologia C prevede 2 tracce (riflessione critica e argomentativa su tematiche di attualità)

SECONDA PROVA
Riguarda una o più discipline inerenti al percorso educativo svolto.

CREDITO SCOLASTICO
Il credito maturato nel Triennio varrà fino a 40 punti su 100 invece degli “attuali” 25.

PUNTEGGIO FINALE
Sarà espresso in centesimi. Si parte dal credito scolastico che potrà arrivare a massimo 40 punti. Alla commissione spettano in tutto 60 punti da assegnare, 20 per ciascuna delle due prove e 20 per l’esame orale. Il punteggio minimo per l’ammissione resta 60 punti.
Sono pure io una maturanda e speriamo che tutto vada per il verso giusto.
A Gennaio saranno comunicate agli studenti le materie della Seconda Prova.


Clarissa Randino

 

 

e-max.it: your social media marketing partner
loading...

Free Joomla! template by L.THEME