BRUNO, SALVATO DAL SUO INFERNO: DENUNCIA PRONTA PER IL SUO AGUZZINO

fonte brindisitime.it

Se un uomo solo aveva salvato tutti gli animali della terra, è proprio il caso di dire che una donna sola sta cercando di salvare gli animali quantomeno della provincia di Brindisi e città. Così, ricevuta l’ennesima segnalazione nel mentre si occupa delle colonie feline di Brindisi con altri pochissimi volontari , Antonella Brunetti (recentemente sostenuta dall’Ente nazionale riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente NOGEZ) si è subito mobilitata richiedendo l’intervento della Polizia Municipale a San Donaci(BR)il cui personale,coordinato dall’Isp. De Mitri Vincenzo, ha salvato dal suo tugurio un bellissimo meticcio costretto a vivere in un piccolo inferno. Il cane ora sarà ospite di una struttura idonea e pronto per essere adottato e comprendere che non tutti gli essere umani sono meschini.

E’ ora di dire basta a quel dilagante fenomeno di maltrattamenti che costella il territorio brindisino, pugliese e soprattutto del sud Italia, in cui milioni di animali vengono ancora considerati oggetti, esseri privi di sentimento e dolore e per questo detenuti in cucce fatiscenti, legati a catene corte o lunghe che siano, alimentati con scarti di cibo e abbeverati con acqua sporca, quando viene fornita. Per queste ragioni, l’ufficio legale NOGEZ e la Brunetti, depositeranno idonea querela nei confronti del proprietario del cane per il delitto di maltrattamento animale, convinta che non possono più essere accettate mezze misure o difficilmente l’azione dissuasiva ed educativa della sanzione prevista dalla legge assolverà mai a questa sua funzione naturale. I Comuni e le Regioni spesso sposano progetti nuovi trascurando la normale applicazione della legge, sufficiente a arginare il randagismo e l’abbandono, cause complici di una strage quotidiana; sarebbe sufficiente che le ASL e i Sindaci applicassero la normativa vigente anziché finanziare progetti decontestualizzati o anziché continuare a considerare gli animali esseri di serie B.

Questo è il vero reato abbandono! Importanti iniziative saranno presentate in seno ai vari uffici della pubblica amministrazione deputata in materia allo scopo di far comprendere l’importanza di tutelare gli animali mediante gli strumenti esistenti e la serietà oggi mancante e a tal fine invita i cittadini tutti, amanti degli animali e non, a farsi vivi, a dare il proprio contributo mediante segnalazioni e attivismo sul campo