Covid, 1069 casi: 80 nel leccese. 3 morti della residenza per anziani di Miggiano: 44 in fase di guarigione

Fonte: corrieresalentino.it

PUGLIA – In questo colpo di coda della seconda ondata scatenata dal SARS-CoV-2 (che non ha mai lasciato la nostra regione da quando ha fatto ingresso) le residenze per anziani hanno dovuto alzare la guardia a causa di una serie di focolai esplosi soprattutto nel Sud Salento. A Miggiano un altro ospite della residenza per anziani in cui è scoppiato un focolaio è deceduto con covid, dopo il ricovero: i pazienti covid positivi sono 44 (tutti in fase di guarigione, secondo i responsabili della struttura). I morti in totale sono 3: l’ultimo era un 87enne. I ricoverati in Puglia sono 1.561: si registra un leggero aumento rispetto ai 1.552 di ieri. Il bollettino epidemiologico di oggi, domenica 31 gennaio 2021, registra 8.186 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.069 casi positivi: 354 in provincia di Bari, 59 in provincia di Brindisi, 92 nella provincia BAT, 321 in provincia di Foggia, 80 in provincia di Lecce, 163 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. 1 caso di provincia non nota è stato attribuito e riclassificato.

Sono stati registrati 13 decessi: 5 in provincia di Bari, 1 in provincia BAT, 6 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto. 3 decessi registrati nei giorni scorsi in provincia di Brindisi sono stati riclassificati e riattribuiti.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.312.676 test.

66.971 sono i pazienti guariti.

52.744 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 122.907, così suddivisi:

46.766 nella Provincia di Bari;

13.640 nella Provincia di Bat;

8.846 nella Provincia di Brindisi;

25.962 nella Provincia di Foggia;

10.344 nella Provincia di Lecce;

16.651 nella Provincia di Taranto;

588 attribuiti a residenti fuori regione;

110 provincia di residenza non nota.