Controlli contro lo spaccio di stupefacenti: due arresti. Uno aveva una serra in casa

Fonte: brindisireport.it

Prosegue la stretta contro lo spaccio di stupefacenti della compagnia di San Vito dei Normanni: sono stati effettuati altri due arresti. A Mesagne, i carabinieri della locale stazione (dipendente da San Vito) hanno arrestato in flagranza di reato un 31enne mesagnese per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di perquisizione domiciliare presso il suo domicilio, i militari hanno rinvenuto, nascosti nella sua camera da letto, 2,6 grammi di marijuana, 11 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento e la somma contante di 40 euro, il tutto sottoposto a sequestro. Su disposizione dell’autorità giudiziaria, dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

Foto arresto CC San Vito dei Normanni (stupefacenti) 01-2

San Vito dei Normanni, i carabinieri della locale compagnia hanno arrestato in flagranza di reato un 30enne del luogo per detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. Nel corso di una perquisizione domiciliare, i militari hanno accertato che l’uomo aveva allestito un laboratorio per la coltivazione di cannabis e la produzione di sostanza stupefacente dove erano presenti 3 piante di cannabis di altezza tra i 180 e i 210 centimetri, attrezzatura per la coltivazione indoor dello stupefacente, un bilancino di precisione e 0,85 grammi di hashish, il tutto sottoposto a sequestro. Su disposizione dell’autorità giudiziaria, dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso la sua abitazione in regime degli arresti domiciliari.