Scritte intimidatorie contro Oggiano: “Nessuna denuncia, episodio da derubricare”

Fonte: brindisireport.it

BRINDISI – Scritte intimidatorie sono comparse sul muro di cinta della casa del consigliere comunale brindisino Massimiliano Oggiano. “Palaeventi sospeso, Oggiano appeso”, con a corredo il disegno di un impiccato. L’esponente cittadino di spicco di Fratelli d’Italia, contattato telefonicamente da BrindisiReport, non è apparso turbato, forse un po’ amareggiato, questo sì. Ha spiegato di non avere intenzione di sporgere denuncia, in quanto “è un episodio che va derubricato, non gli si deve dare troppa importanza. Non dico che me l’aspettavo, quasi. Ma stiamo parlando di un gesto isolato, di qualche insano dal punto di vista mentale. Io, dal canto mio, non intendo avvelenare un clima politico già teso. Dico solo che sul tema Palaeventi occorre fare informazione e non disinformazione. Fdi vuole il palazzetto, ma esprimiamo delle perplessità in merito alla metodologia, su questioni tecniche”.

Massimiliano Oggiano-3-7

E, in effetti, Oggiano (nella foto sopra) non si è mai dichiarato contrario al Palaeventi. In sede di commissione consiliare sul tema, Oggiano aveva chiesto se l’Amministrazione comunale non avesse previsto una soluzione alternativa alla costruzione del Palaeventi, nel caso in cui la società, alla luce di criticità legate a imprevisti di tipo finanziario, non dovesse riuscire a sostenere l’investimento. Un piano B, insomma. Ne era nato un battibecco. Evidentemente, chi ha tracciato le scritte sul muro di cinta, non conosce a fondo la posizione espressa dallo stesso consigliere di Fratelli d’Italia.

Solidarietà del sindaco Rossi

Intanto, arrivano a stretto giro di posta comunicati di solidarietà dal mondo politico brindisino nei confronti di Oggiano. Scrive il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi: “Esprimo la mia solidarietà al consigliere Massimiliano Oggiano per il vile gesto intimidatorio espresso con una scritta sotto la sua abitazione. Il confronto e la diversità di vedute rimangono e devono rimanere valori democratici imprescindibili, chi utilizza altri metodi merita tutto il nostro disprezzo. Mi auguro che le forze dell’ordine individuino al più presto i responsabili”.

Solidarietà da Forza Italia

Forza Italia Brindisi esprime solidarietà al consigliere Oggiano: “Auspichiamo che si faccia chiarezza per arginare al più presto tali fenomeni criminosi e per ripristinare un clima di legalità in città”, scrive Livia Antonucci, coordinatrice cittadina Forza Italia Brindisi. Il Pd di Brindisi ha pubblicato un post su Facebook: “Il grave atto intimidatorio subito dal consigliere comunale Massimiliano Oggiano è deprecabile e va condannato. Il confronto seppur serrato non può mai giustificare queste azioni che vanno oltre il rispetto e il vivere civile. Queste azioni hanno solo lo scopo di inquinare il dibattito politico in una città che per anni ha vissuto nel torbido ed ora cerca in tutti i modi di riemergere. Confidiamo nel lavoro degli investigatori affinché possano chiarire nel più breve tempo possibile le circostanze ed assicurare alla giustizia chiunque si sia reso responsabile di tale condotta”.

Solidarietà da Movimento Regione Salento

Il Movimento Regione Salento di Brindisi esprime piena e convinta solidarietà nei confronti del consigliere comunale di Fratelli d’Italia Massimiliano Oggiano. Quanto accaduto è frutto di un clima irrespirabile che ormai si avverte in città e che pregiudica ogni forma di confronto democratico. Un motivo in più per auspicare una immediata individuazione dei responsabili