Giornata da dimenticare per i tifosi juventini di Mesagne: prima sull’autostrada e poi sul campo

Fonte: mesagnesera.it

Ieri i due pullman di tifosi juventini mesagnesi partiti da Mesagne per andare a Roma ad assistere alla finale di Coppa Italia Juventus-Inter se la sono vista davvero brutta. Prima in autostrada e poi…in campo dove la loro squadra ha perso per 4 a 2.

Poco prima di mezzogiorno, sull’autostrada A16 Napoli-Canosa, al Km. 60,400 in direzione Napoli, sono rimasti bloccati a causa di un incendio che ha visto coinvolto un autotreno che trasportava generi alimentari all’interno della galleria di Montemiletto. I due pullman, per fortuna, sono arrivati poco dopo. I tifosi sono scesi immediatamente ed hanno guadagnato l’esterno della galleria. Poco dopo anche i pullman sono riusciti ad uscire in retromarcia.

L’autista dell’autotreno, un uomo di 26 anni originario di Massa Di Somma in provincia di Napoli, accortosi della fuoriuscita di fumo e fiamme dal semirimorchio, ha avuto la prontezza di riflessi di accostare, scendere e sganciare la motrice, portandola fuori dalla galleria appena in tempo.

Sono intervenuti sul posto i Vigili del Fuoco di Avellino, una squadra dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Grottaminarda, altre due squadre dalla sede centrale e un’autobotte dal Comando di Benevento.

Non si sono registrate persone coinvolte.

Il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di iniziare l’opera di spegnimento delle fiamme che hanno avvolto l’intero semirimorchio, portando all’esterno del tunnel un’autocisterna di gasolio che era in transito in quel momento, evitando così ulteriori rischi.

I due pullman di tifosi hanno accumulato un enorme ritardo e anzichè arrivare all’Olimpico alle ore 15.00 sono arrivati alle 20.30 solo grazie alla disponibilità di due pattuglie della Polstrada di Roma che li hanno scortati sul raccordo anulare sino allo stadio Olimpico, dove sono entrati appena in tempo per assistere alla partita e a provare la seconda marezza della giornata a causa della sconfitta della loro squadra.  Foto di avellinotoday