TORRE: UN RICORDO DELLA ANTICA CIVILTA’ CONTADINA , CON SUSANNINA SANASI

Torre Santa Susanna- Siamo stati ospiti della Signora Sanasi Susannina per assistere al rito della preparazione della salsa fatta in casa. Lei, ha vissuto per molti anni della sua vita nelle masserie, dove l’estate si doveva pensare alle provviste invernali e tra queste vi era la salsa di pomodoro. Susannina insieme alla sua famiglia, ha preparato salsa fino a tre quintali. Oggi, lo fa in piccolo perché anche lei attinge a volte dal supermercato come ormai tutte le massai. Il rito inizia la mattina presto con la cottura dei pomodori per poi passare gli stessi nell’apposita macchinetta. Una volta raccolta la salsa, la stessa deve essere pazientemente messa in contenitori di vetro dove si attende poi il raffreddamento per metterla in dispensa. Il modo di conservare la salsa di Susannina e molto semplice senza aggiunta di acido o conservanti rendendola così genuina e naturale. E’ un lavoro faticoso, ma nello stesso tempo utile e divertente. Susannina, con gli occhi lucidi di commozione ci saluta dicendo: ERA MEGGHIU QUANNU STEMMU PESCIU’, C’ERA LA FAME, MA NON MANCAVA L’AMICIZIA E IL VOLERSI BENE.