PROTEZIONE CIVILE REGIONE PUGLIA, NIENTE PIU’ “PARATE MILITARI”

 

Torre Santa Susanna- E’ stata indirizzata anche al Sindaco del nostro comune a mezzo email (pec), la circolare emanata dal Gabinetto del Presidente della Regione Puglia Sezione Protezione Civile. L’oggetto è:Regolamento recante disposizioni relative al volontariato di protezione civile, in virtù dell’approvazione definitiva del regolamento con delibera di giunta n.2326 del 23.12.2015. I comuni possono avvalersi delle associazioni di protezione civile solo ed esclusivamente per interventi ricadenti nel piano comunale di Protezione Civile con cui è fatto obbligo l’attivazione del COC. Spesso giungono al coordinamento provinciale segnalazioni, circa l’utilizzo da parte dei comuni, di volontari per attività non ricadenti nell’ambito della protezione civile.Il mancato rispetto del nuovo regolamento comporterà la cancellazione da parte della Regione Puglia dall’albo regionale di volontariato. Per capirci, i volontari non potranno più svolgere attività come: viabilità, assistenza a manifestazioni varie, non possono utilizzare lampeggianti e sirene se non vi sono reali emergenze, l’uso della paletta per cui niente servizio di viabilità stradale e polizia stradale.Qualora i volontari vogliono aderire a richieste per assistenza a manifestazioni, non devono usare uniforme e mezzi attinenti alla protezione civile ( e di conseguenza stilare una polizza assicurativa che li tuteli in caso di infortuni)A volte non è che noi volontari non vogliamo operare come qualcuno pensa, ma il regolamento parla chiaro per cui, non solo si svolge l’opera gratis, ma ci si rischia di finire in Tribunale con il solo scopo della Gloria e delle parate militari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.