Gara di solidarietà per i clandestini sbarcati a Torre Colimena affidati ora a Frontex

I ristoranti del posto hanno offerto un pasto caldo mentre cittadini di Avetrana e Manduria hanno provveduto a distribuire la pietanza e l’acqua

fonte lavocedimanduria.it

Clandestini di probabile nazionalità pakistana sbarcati questa mattina sulle coste manduriane in località Torre Colimena, sono stati affidati ai funzionari di Frontex che li accompagneranno a Taranto per l’identificazione e il successivo smistamento nei luoghi di prima accoglienza decisi dalla Prefettura.

Nel frattempo ad Avetrana dove sono stati portati subito dopo lo sbarco i clandestini sono stati rifocillati dai volontari e dall’amministrazione comunale che ha messo a disposizione lo stadio comunale per il ricovero provvisorio.

I ristoranti del posto hanno offerto un pasto caldo mentre cittadini di Avetrana e Manduria hanno provveduto a distribuire la pietanza e l’acqua. Alcuni cittadini su invito del vicesindaco di Avetrana, Alessandro Scarciglia che ha coordinato l’accoglienza degli stranieri hanno inoltre fornito indumenti puliti e scarpe. Molti migranti infatti erano scalzi.

Imprecisato ancora il loro numero che dovrebbe essere comunque superiore a settanta, tutti maschi e diciassette minori. Alcuni di loro presentava delle piccole ferite e ustioni alle mani e ai piedi.